Prossimi appuntamenti con Vito

In primo piano

Chiavari (GE) giovedì 30 maggio Agorà della Parola – Piazza N.S. dell’Orto ore 18:15 

Nell’ambito del "Festival della Parola", quest’anno dedicato al tema del “dialogo”, incontro intervista con il prof. Vito Mancuso, all’interno della striscia Spiritualità: “Il dialogo, fondamento di nuova umanità”. Oggetto della conversazione non solo il concetto di dialogo, ma anche un ricordo dell’amicizia con Lucio Dalla.

Festival della Parola 2019 [Link] Festival della Parola1 [PDF] Festival della Parola2 [PDF]

Schermata 2019-05-01 alle 22.34.43


Cagliari venerdì 31 maggio, ExArt: Centro polivalente artistico, culturale e sociale – Piazza Dettori, 9, ore 18:00

Nell’ambito dell’evento Family Festival, conferenza sui temi oggetto del libro “La via della Bellezza”.

Family Festival_Fronte [PDF]  Family Festival_Programma [PDF]

Schermata 2019-05-16 alle 10.47.41


Firenze domenica 2 giugno Cisl – Centro Studi via della Piazzuola, 71

5° Convegno Nazionale Di Counselling in Psicosintesi – Counselling: TRA DESIDERIO ED ATTUAZIONE BUONE PRATICHE NEL MODELLO PSICOSINTETICO. Con la partecipazione di Piero Ferrucci psicoterapeuta e filosofo, e Vito Mancuso teologo e filosofo. Programma Convegno Counselling [PDF]

Per info e iscrizioni: email: info@afppsicosintesi.it – tel: 055 3892757

Locandina_Convegno Counselling


Fiorano Modenese domenica 2 giugno Piazzale Basilica ore 19:00

Nell’ambito dell’evento “Rassegna Piazze” il prof. Vito Mancuso presenta il libro “La via della Bellezza”in dialogo con Annalisa Vandelli. Locandina Rassegna Piazze [PDF]

Schermata 2019-05-22 alle 19.57.59


Ravenna sabato 8 giugno Artificerie Almagià, Darsena di Ravenna, ore 21:00

Nell’ambito dell’Evento “Festival delle Culture” intervento del prof. Vito Mancuso nel dibattito moderato da Rosa Polacco sul tema dell'accoglienza. Intervengono Eraldo Affinati, Francesca Mannocchi. Modera Pietro Del Soldà. Programma [PDF]

cartoline- festival 2018


Continua a leggere

Pubblicato in Home

Note Anti Ego

In primo piano

Intervista al prof. Vito Mancuso di Marina Toffetti pubblicata su Classic Voice n°240, maggio 2019 Note anti Ego [PDF]

Schermata 2019-05-23 alle 14.31.49

La musica è logos e relazione. Ma anche un sacramento che ci cambia: totale attenzione all’oggetto che si ascolta e dimenticanza di sé. Lo spiega Vito Mancuso mettendola al centro del suo ultimo libro.

«Non è la prima volta che la musica irrompe negli scritti del teologo Vito Mancuso: in "Io e Dio" si era affacciata insieme ad altre “forme mediante cui giunge a espressione la dimensione spirituale”, e nel suo ultimo libro (La via della bellezza, Milano, Garzanti) si è guadagnata un intero capitolo in cui è qualificata come la bellezza più misteriosa. Se dunque “la bellezza è la via della salvezza”, la musica è una via privilegiata? Lo abbiamo chiesto direttamente all’autore».

Lei ha scritto: “Io credo che la musica rappresenti una percezione altissima dell'essere, e che in essa si esprima forse nel modo più intenso che cosa significa e cosa comporti vivere da essere umani”. Perché?

«Perché ciò che si contrassegna più intimamente, più ancora che la ragione, è il sentimento. La filosofia ti fa capire il sentimento, ma arriva dopo; prima arriva l'arte a farti vibrare, sentire, esperire, e chi scende più in profondità fra tutte le arti per me è proprio la musica. Quando ascolto Bach, che da sempre è il mio autore, io talora percepisco come una rivelazione originaria della vita, del suo ritmo, del suo sapore dolce e amaro, della sua allegria e della sua tristezza» …

Continua a leggere

Pubblicato in Home

A scuola di Bellezza

In primo piano

intervista di Giorgiana Scianca – foto di Flore Aël Surun

Emoziona, salva dalla noia, ridà fiducia negli altri. Ma nell’era della tecnologia molti ragazzi non sanno più riconoscerla. Lo sostiene Vito Mancuso un filosofo papà che qui ci racconta come contemplare il mondo insieme ai nostri figli.

A scuola di bellezza [PDF] News educazione bellezza [PDF]

Schermata 2019-05-11 alle 14.42.59

Tutti i genitori sanno cosa si prova nel proporre a un figlio lo splendore di un paesaggio e ricevere un’alzata di spalle mentre torna a chattare con gli amici. Se chiediamo a un adolescente cosa sia la bellezza, probabilmente ci parlerà del filtro che rende il suo selfie “social ready”. Un’idea del bello che a noi genitori, anche ripensando a quando avevamo la sua età, risulta incomprensibile. «I nostri ragazzi confondono il concetto di bellezza con quello di perfezione e sono sempre meno capaci di fermarsi a contemplare il mondo» esordisce il filosofo Vito Mancuso, autore del saggio La via della bellezza (Garzanti), e relatore in questi giorni al Convegno internazionale sull’adolescenza.

Vuole dirci che la tecnologia allontana dalla bellezza?

«È un pericolo che fino a una generazione fa non si conosceva. Non solo perché catalizza la nostra attenzione, ma perché trasmette un concetto distorto che i nativi digitali hanno interiorizzato: la bellezza come sinonimo di perfezione, sia fisica sia prestazionale. Mentre la vera bellezza, quella spirituale, artistica o naturale, lascia spazio alle imperfezioni. Pensiamo a città recenti costruite da nulla: anche se progettate dai migliori architetti, quanto a bellezza non valgono una sola piazza di Roma, che di regolarità e perfezione ha ben poco. Purtroppo anche gli adulti sono immersi in un ideale di bello seriale e artificiale, ma per questo privo di qualsiasi umanità. Mi riferisco alle auto, alla moda, ai cellulari. Spetta quindi prima di tutto al genitore liberarsi da questo concetto equivoco» …

Continua a leggere

Pubblicato in Home

La bellezza misteriosa della musica

In primo piano

beethoven

Il teologo Vito Mancuso ha aperto le iniziative degli itinerari dedicati a Beethoven.

Intervista di Riccardo Petito su il Gazzettino

Venezia. Tre giornate che coinvolgono relatori, esecutori e uno luogo d'eccezione, dedicate al genio di Beethoven: da venerdì 26 a domenica 28 aprile alla scuola grande di San Rocco si è tenuta la seconda serie di concerti del progetto Beethoven 2020, che, in occasione del 250º anniversario della nascita che si celebrerà l'anno prossimo, prevede l'integrale delle sonate e dei concerti per pianoforte e orchestra.

Ieri fra le celebri tele di Tintoretto, il concerto della pianista Letizia Michelon (le tre sonate op. 31 di Beethoven) è stato preceduto da un’attesa lectio magistralis: "Grande musica grande utopia", tenuta dal celebre filosofo e teologo Vito Mancuso.

Professor Mancuso, citando il titolo del suo ultimo saggio (La via della Bellezza edito da Garzanti), la musica conduce alla Bellezza?

«Definisco proprio nel libro la musica come la bellezza più misteriosa, è indubitabile sia un’alta produzione di bellezza, in particolare di quella scaturita dall'umanità: i suoni naturali, pur belli non si configurano come musica, che necessita dell’”emozione" della natura, ossia di un passaggio all'interno dell'animo umano. Il quale con la precisione matematica della scrittura musicale, genera precisamente quello che chiamiamo musica» …

Continua a leggere

Pubblicato in Home

Come uscire dal Buco Nero

In primo piano

Il programma Otto e Mezzo condotto da Lilli Gruber su La7 del 22 aprile 2019 con la partecipazione di Corinna De Cesare, Carlo Rovelli, Vito Mancuso ospiti in studio e il punto di Paolo Pagliaro.

Pubblicato in Home

Gli “appunti” di Ratzinger sulla pedofilia

In primo piano

RADIO RADICALE; intervista a Vito Mancuso a cura di Michele Lembo

Intervista registrata venerdì 12 aprile 2019; all'interno sono discussi i seguenti temi: Benedetto XVI, Cattolicesimo, Chiesa, Clericalismo, Concilio Vaticano II, Etica, Francesco, Laicita', Minori, Parolin, Pedofilia, Ratzinger, Religione, Sacerdozio, Secolarizzazione, Sessantotto, Sessualita', Societa', Storia, Teologia, Vaticano, Violenza.

Pubblicato in Home

Gridi e preghiere

In primo piano

POESIE DAL CARCERE

Schermata 2019-04-15 alle 21.01.14

Gridi e preghiere [PDF]  Gridi e preghiere copertina [PDF]

Prefazione a "Gridi e preghiere"

Un nuova raccolta di poesie che hanno l’anima di nuda preghiera. Poesia è captare il fermento magmatico della vita, teso fino al delirio nella ricerca di un ritmo, di un ordine, di senso – ritmo del mondo, di un luogo o di un evento, e tradurlo in scrittura di parola… La scrittura poetica in certo modo è creazione obbediente al Soffio percepito dentro. Nell’interiorità del cuore, dentro le cose. La scrittura poetica, quando è in verità distillato della vita, ha una scaturigine orante, poiché è parola che invoca Altri.

Per l’invenzione poetica, il punto da cui sgorga poesia è l’incanto di trovare l’accordo impossibile: il tempo interno che rivela le irrisolte armonie  celate nell’esteriorità. Lo scavo interiore della vita rivela una sintonia mirabile con il fermento che agita il mondo della vita …

Continua a leggere

Pubblicato in Home

Ci salverà la Bellezza

In primo piano

Intervista di Eletta Flocchini

sul CORRIERE DELLA SERA Brescia del 26 marzo 2019

bellezza

Leggendo il titolo, verrebbe voglia di partire subito. Senza trolley, un po' a piedi nudi nell'erba. Del resto nel suo libro «La via della bellezza» Vito Mancuso regala una ventata di freschezza che non è solo filosofia (anche se lui è filosofo), né indottrinamento (nonostante sia docente universitario) e nemmeno spiritualità in senso stretto (ed è pure teologo). Anzi, ci tiene a precisare che «questa via è un percorso spirituale sì, ma non religioso. È una strada di libertà dentro se stessi». Il suo, il nostro, è quindi un viaggio dentro le parole e le immagini, le possibilità della vita e le sue opportunità, soprattutto in relazione alla bellezza dell'uomo. Vito Mancuso ne ha parlato martedì 26 marzo al Musil di Cedegolo, all'interno del Festival Oltreconfine.

Da dove si inizia per intraprendere la via della bellezza?

«Mi concentrerò sulla bellezza umana. Non è una questione fisica, altrimenti ci riferiamo alla natura. È la bellezza interiore, anche se poi si esteriorizza in atti, comportamenti, modi. Tutto ciò che ci fa dire: “che bella persona”». …

Continua a leggere

Pubblicato in Home