A scuola di Etica

In primo piano

Con VITO MANCUSO, STEFANO BOLOGNINI e Mons. ZUPPI

Schermata 2019-01-10 alle 20.34.58

Laboratorio di etica incontro 16 gennaio 2019 [PDF] Iscrizioni [Link]

Il 16 gennaio il teologo e filosofo Vito Mancuso e lo psicoanalista Stefano Bolognini, insieme all'Arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi, saranno ospiti della Fondazione MAST di Bologna per un incontro dedicato all’etica e al ruolo delle virtù cardinali nella coscienza sociale. L’evento sarà l’occasione per presentare la nuova iniziativa che vedrà i due pensatori protagonisti di un laboratorio dedicato al tema, un "corso di approfondimento" nato per rispondere alla crescente esigenza di riflessione e consapevolezza nella società contemporanea, che la Fondazione MAST ospiterà dal 4 febbraio.

Bologna, 10 gennaio 2019_ Sarà l’Arcivescovo di Bologna Mons. Matteo Maria Zuppi a inaugurare con un incontro gratuito e aperto al pubblico, previa iscrizione, mercoledì 16 gennaio alle ore 18.00, presso la Fondazione MAST di Bologna, la nuova iniziativa di cui saranno protagonisti il filosofo e teologo Vito Mancuso e lo psicoanalista Stefano Bolognini. Un’occasione di confronto sul tema dell’etica e delle virtù cardinali attraverso le tipologie di approccio che li contraddistinguono:  teologico, filosofico e religioso.

Mancuso, bolognese d’adozione, e Bolognini, felsineo doc, si incontrano per la prima volta in una formula sperimentale che "debutta" nella “loro” città: un corso dedicato a chi vuole approfondire il ruolo delle virtù cardinali nella coscienza sociale dei nostri giorni.

Il "laboratorio di etica" è una nuova proposta formativa ideata proprio per rispondere all'esigenza di approfondimento e riflessione della contemporaneità, e promuovere la riscoperta dei fondamenti di una "vita dedicata al bene": è alla luce di queste finalità che Mons. Zuppi, il "prete di strada e di altare" – come lo ha definito Mancuso in un'intervista – ha accolto con favore questa iniziativa e ha voluto essere presente all’incontro di apertura.

Il laboratorio, in cinque lezioni (4 e 18 febbraio, 4 e 18 marzo, 1 aprile, dalle ore 18.00 alle 20.00.) sarà ospitato negli spazi della MAST Academy. Ogni incontro si aprirà con una introduzione filosofica di Mancuso, cui seguirà uno sviluppo dal punto di vista psicoanalitico a cura di Bolognini. A seguire i due si confronteranno sul concetto preso in esame per poi aprire il dibattito al pubblico, che potrà così approfondirne ogni aspetto.

L’evento è aperto al pubblico fino ad esaurimento posti. 


UFFICIO STAMPA ELASTICA Barbara Mazzocco M. +39 347 950 7832 – T. +39 051221411

barbaramazzocco@elastica.eu  press@elastica.eu  http://elastica.eu

Pubblicato in Home

Intervista a Il Secolo XIX

In primo piano

«Il nostro compito è togliere violenza per combattere la malattia dell’odio».

Schermata 2019-01-11 alle 22.40.51

Intervista al prof. Vito Mancuso di Elena Nieddu per IL SECOLO XIX, 11 gennaio 2019

Intervista a il Secolo XIX 11.01.2019 [PDF]

Saremo salvati da un giardino, nel fondo del nostro cuore, curato così come insegnava Etty Hillesum, intellettuale olandese ebrea uccisa ad Auschwitz nel 1943: «Più pace c'è in noi, più pace ci sarà nel nostro mondo turbolento». È questo il primo passo verso un mondo senza odio, malattia curabile, al centro dell'incontro che il teologo Vito Mancuso terrà sabato 12 gennaio 2019 alle 18.45 al festival della criminologia, a Palazzo Ducale. Odio che si esplicita, in chi lo provoca, anche in uno sguardo curvo, deformato, sul mondo.

Professor Mancuso, il tema dello sguardo, degli occhi, ricorre spesso nelle religioni, dal cristianesimo al buddhismo. Perché è così importante?

Lo sguardo retto vede che il conflitto, psicologico, economico, storico, sportivo, inerisce strutturalmente al mondo. Vede il conflitto e sa vivere all'interno di un contesto in cui esistono armonia e disarmonia, concordia e discordia. Viceversa, lo sguardo deformato, immaturo, tipico dell'odio, trasforma i conflitti strutturali in inimicizie profonde che generano la patologia dell'odio…

Continua a leggere

Pubblicato in Home

Lo spazio del pensiero

In primo piano

Educare vuol dire insegnare a pensare, porsi le grandi domande sul senso del nostro essere al mondo.

montessori-a-scuola-1200x480

Intervista al prof. Vito Mancuso a cura di Maurizia Butturini e Chiara Tacconi

Intervista a Scuola dell'infazia Giunti [PDF]

La libertà, pensare, la solitudine, la ricerca spirituale… Sono questi alcuni dei temi della sua ricerca. Ritiene che possano entrare a far parte dei percorsi educativi, a cominciare dai bambini piccoli?

Possiamo “dare forma” (a noi stessi, ai bambini) se abbiamo un modello a cui ispirarci. Chi vogliamo formare? Qual è il modello di essere umano che abbiamo in mente? L'idea di scuola attualmente prevalente riflette il “clima culturale”, quello che Hegel chiamava “lo spirito del tempo”: siamo portati a pensarci come funzionali all'ingranaggio produttivo. Parliamo di istruzione e non di educazione (infatti abbiamo un Ministero dell’Istruzione) perché ci pensiamo come homo faber, come diceva il filosofo Herbert Marcuse: un uomo schiacciato su un’unica dimensione, la produttività; tutto deve essere utile, deve servire, deve essere funzionale…

Continua a leggere

Pubblicato in Home

Prossimi appuntamenti con Vito

In primo piano

Asia Modena Sabato 19 gennaio, via Orlandi 20/A, ore 18.00

La Presenza Coraggiosa – conferenze gratuite ad Asia Modena. Vito Mancuso: “Bellezza e dolore, camminare nel confine”. Prenotazione Obbligatoria (059/454367 – info@asiamodena.it)

50003903_10157396122455656_97558919408254976_o


Bologna Fonazione MAST presso l'Academy del MAST (Via Speranza, 42) dalle ore 18.00 alle 20.00; Laboratorio di Etica con Mancuso, Bolognini e mons. Zuppi (solo il 16 gennaio).

Schermata 2019-01-10 alle 20.34.58

Sei Lezioni sulle Virtù Cardinali per interpretare il Pensiero Contemporaneo:

Mercoledì 16 gennaio; lunedì 4 febbraio, lunedì 18 febbraio, lunedì 4 marzo, lunedì 18 marzo, lunedì 1 aprile.

Programma incontri dal 4 febbraio:

Ore 17.45 registrazione partecipanti

Ore 18.00 – 18.30 Un punto di vista psicoanalitico con Stefano Bolognini

Ore 18.30 – 19.00 Un punto di vista teologico e filosofico con Vito Mancuso

Ore 19.00 – 19.30 Bolognini e Mancuso insieme per una sintesi / scambio sui reciproci interventi

Ore 19.30 – 20.00 Bolognini e Mancuso insieme in un dialogo coi partecipanti

Quota di partecipazione: 30 euro.La quota comprende:

- ciclo completo di 5 lezioni

- bibliografia di approfondimento a cura dei relatori che sarà disponibile al termine del corso

Iscrizioni al [Link]


Napoli martedì 22 gennaio BNN Biblioteca Nazionale Napoli Piazza Plebiscito 1, Sala Rari ore 16:30; Lectio Magistralis di Vito Mancuso su "La via della bellezza”.

Nuovo, graditissimo incontro, con il Prof. Vito Mancuso che ci condurrà per mano lungo "la via della Bellezza", affascinante argomento da lui parimenti trattato col suo ultimo volume dall'identico titolo. Ad introdurre la lectio, presso la sala "Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli, il filosofo Dario Giugliano, professore di Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

49444788_10216025421860591_4719858626657779712_n

Pubblicato in Home

La Bellezza a Uomini e Profeti

In primo piano

Quattro appuntamenti con Vito Mancuso a Rai Radio3

Schermata 2018-12-09 alle 14.14.56Che cos’è la bellezza e qual è il suo messaggio ? Inizia un percorso snodato in quattro incontri con il teologo e filosofo Vito Mancuso :  La bellezza è innanzitutto una via da percorrere per la coltivazione della vita spirituale, la condizione per una vita in cui l’umanità si dispieghi a pieno, una vita nuova, innovativa, eticamente sensibile, creativa, ispirata e ispiratrice, passa attraverso la cura della bellezza in ogni aspetto della nostra vita.

Riascolta le trasmissioni ai seguenti Link: 

Uomini e Profeti – «La Bellezza» Prima puntata 9.12.18 [Link]

Uomini e Profeti – «La Bellezza» Seconda puntata 16.12.18 [Link]

  Uomini e Profeti – «La bellezza» Terza Puntata 23.12.18 [Link]

Umoni e Profeti – «La Bellezza Quarta 30.12.18 [Link]

Pubblicato in Home

“Sentinella, quanto resta della notte?” (Isaia 21,11)

In primo piano

La Lettera di Natale 2018 del Centro Balducci

nottestellata

Balducci Lettera Natale 2018 [PDF]

Nell’iniziare questa Lettera avvertiamo l’esigenza dell’umiltà e del coraggio: la prima come ascolto, condivisione e partecipazione di tante storie e di diversi percorsi; il secondo perché, nel tempo presente, sentiamo con particolare evidenza che la neutralità è impossibile, che è urgente esserci, riflettere, prendere posizione con parole e azioni credibili.

Parole e germogli di speranza

Pur vivendo una preoccupazione che ci addolora, una lettura veritiera della realtà ci consegna alcune esperienze che diventano ragioni di speranza capaci di giustificare l’impegno di ciascuno di noi. È lo stesso profeta Isaia che ci invita a rimanere in attesa vigile del momento in cui le oscurità si diraderanno per lasciare spazio alla flebile luce dell’aurora, che illuminerà quei piccoli germogli di speranza che già intravediamo nel tempo presente. A partire dalle tante persone che nei diversi ambiti e situazioni personali e comunitarie, di volontariato e di responsabilità professionali e istituzionali, si dedicano e si impegnano ogni giorno con onestà, rettitudine e coerenza, anche al di là del compito strettamente inteso con umanità e credibilità ammirevoli …

Continua a leggere

Pubblicato in Home

La Bellezza come via della Salvezza

In primo piano

Recensione di Carlo Molari a «La via della Bellezza»

Schermata 2018-12-14 alle 14.46.39

Recensione di Carlo Molari [PDF]

Nel mese di ottobre dell’anno che sta per terminare Vito Mancuso ha pubblicato un nuovo, prezioso libro «La via della bellezza» (Garzanti, Milano). Settantaquattro riflessioni sulla bellezza sono distribuite in dodici capitoli. Segue una appendice con l’analisi linguistica di diciasette termini relativi alla bellezza, disposti in ordine alfabetico e una ricca bibliografia.

Il libro è dedicato “al mio paese, l’Italia, sede di tanta bellezza, perché ne ritrovi la via”. Ha quindi un intento non solo speculativo ma anche pratico, non solo estetico, ma anche etico e formativo. Termina infatti con un elenco di Pratiche per camminare sulla via della bellezza e con il monito a “ricordarsi sempre che via della bellezza è la via della salvezza” (p. 173). Un invito che suppone almeno tre convinzioni: la prima che l’Italia (o il mondo del nostro tempo) abbia smarrito la via della salvezza, la seconda che sia possibile ritrovarla per riprendere il cammino e, infine, che la cultura possa dare un notevole contributo al raggiungimento di questo traguardo …

Continua a leggere

Pubblicato in Home

Betlemme

In primo piano

Quel luogo tra mito e storia che ha segnato l’Occidente

È controverso che vi sia nato Gesù, ma i vangeli di Matteo e Luca, sia pure in date diverse, ne attestano l’evento. Ma quale significato attribuirgli oggi?

Betlemme [PDF]

136247-4b91ee74d58abc0cbfd9a51a2153a0ab-1502340326

Trovandomi a Betlemme la notte del 25 dicembre di 2018 anni fa con una telecamera, potrei registrare qualcosa? Me lo chiedo perché la peculiarità che il cristianesimo si attribuisce rispetto alle altre religioni è la storicità. Mentre la Torah e il Corano esistevano prima della storia, e nella storia semplicemente si manifestano, le sacre scritture cristiane nascono come registrazione di un evento storico senza il quale non sarebbero sorte. Per l’ebraismo e l’islam il messaggio (Torah e Corano) è più importante del messaggero storico (Mosè e Maometto); per il cristianesimo, invece, il messaggero storico (Gesù) è più importante del messaggio (Vangelo). Anzi si può dire che il messaggio cristiano consiste nel messaggero stesso, nella peculiare identità di quest’ultimo, un’identità – ecco il punto – che si viene a costituire nella storia e come! storia. L’essenza del cristianesimo consiste nell’incontro storico tra l’eternità di Dio (il Verbo, il Logos) e la carne dell’uomo, un incontro così concreto da generare una persona precisa (Gesù) e da avvenire in un punto altrettanto preciso del tempo (anno zero) e dello spazio (Betlemme) … 

Continua a leggere

Pubblicato in Home